I diritti persi 11 anni dopo l’11 settembre

A parte tener su le mutande americane del loro PIL, il GDP, cosa ci lascia in eredita’ una guerra senza senso? Una mancanza di liberta’ sconvolgente durante i viaggi, un’invasivita’ della privacy senza precedenti. Ormai tutto e’ loro concesso, gli economisti che governano il mondo ci sono riusciti di nuovo, nonostante la pervasivita’ dei nuovi mezzi di comunicazione.

Un premio nobel in guerra da un decennio per l’esportazione della democrazia in un fazzoletto di terra non sembra essere una notizia degna di nota. Le voci delle famiglie delle vittime non fanno eco. Le migliaia di militari americani (una frazione delle vittime civili) che hanno superato da tempo le vittime per i presunti attentati sembrano avere senso. Il Dio di Abramo e Giacobbe ancora non si fa vivo ma continua ad essere pregato, fino a soccombere pesantemente sotto l’Allah dei musulmani. Solo una mediocrita’ preponderante e ineluttabile puo’ consentire uno stato delle cose come questo.

Gli americani non possono fare a meno della guerra. Paragrafo sull’11 settembre.

Annunci

1 Comment »

  1. […] I diritti persi 11 anni dopo l’11 settembre […]


RSS Feed for this entry

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: